Quando in Australia si andava in nave – Storie di donne migranti

Un paio d’anni fa’ ho trovato un annuncio sul giornale locale: cercasi persona interessata a leggere in italiano ai residenti di una casa di riposo. 

Dopo aver letto per anni libri italiani alle mie bambine, temevo davvero che la mia carriera di lettrice “a voce alta” fosse finita. Invece no! Ogni lunedì ci ritroviamo nel nostro salottino/biblioteca, comodamente sedute, con scialletti e copertine e ci abbandoniamo a storie di guerra e tradimento, amori e passioni, drammi e tragedie!

Queste meravigliose signore, oltre ad essere splendide ed attente ascoltatrici, hanno valigie si storie da raccontare e, puntualmente, riesco a strappare qualche ricordo. Ed e’ da qui che sorge l’idea di raccogliere questi ricordi e trascriverli. Ne parlo con la mia amica Claudia, fondatrice di Expatclic, e mi propone di scrivere un articolo per il sito.

Le mie signore sono subito entusiaste di partecipare al mio progetto ed ecco qui il risultato: QUANDO IN AUSTRALIA SI ANDAVA IN NAVE – STORIE DI DONNE MIGRANTI

Buona lettura!

 

Advertisements